CROTONE: AL VIA IL PROGETTO "VILLA MARGHERITA IN RETE"

on . Postato in In primo piano Calabria

 

parco-baden-powell_2018.jpg

 

Lunedì 21 Maggio, alle ore 17:30, presso il Parco Baden Powell di Crotone, verrà presentato il Programma delle attività culturali del Progetto “Villa Margherita in rete”, promosso dall’ATS: Associazione “A. Maslow” (capofila), Cooperativa Sociale Agorà Kroton, Alfa 21 sas, Circolo “CINALCI” e Associazione “Gli Spalatori di Nuvole”, in collaborazione con il Comune di Crotone.

Il progetto è cofinanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile - Presidenza del Consiglio dei Ministri, con l’avviso pubblico “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici”. Esso mira alla valorizzazione, fruizione e gestione sostenibile dei beni demaniali di proprietà della pubblica amministrazione. Il bene pubblico interessato dal progetto è la Villa Comunale, uno dei principali presìdi ambientali intorno al quale si è sviluppata, nel corso degli anni, l’identità storica della città di Crotone.

L’idea del gruppo di lavoro è quella di creare un HUB territoriale, aperto alla partecipazione delle associazioni, dell’imprenditoria culturale e dei cittadini, per cooperare e dialogare in un vero e proprio sistema di spazi e di relazioni umani, sociali ed artistico - culturali.

L’iniziativa parte con attività di animazione per bambini che si svolgeranno per l’intera stagione, dal 21 maggio in poi, presso l’adiacente Parco Baden Powell, da lunedì a sabato, dalle ore 18:00 alle ore 20:00, per i bambini di età superiore ai 4 anni. I laboratori curati da due esperti del settore (Francesca Rota e Alfredo Riganello) saranno strutturati in attività ludico-ricreative, con l’obiettivo di coinvolgere i bimbi nelle più spontanee forme d’intrattenimento e per riscoprire la semplicità dei giochi del passato. Non mancheranno laboratori creativi manuali, dove il bambino potrà sentirsi libero di esprimersi, curiosare, scoprire, stimolando sé stesso e il confronto nelle attività di gruppo.

 

 

Partnership

abitare e anziani cecop cooplavoro diesis iris network