TASSA SOGGIORNO SUI MIGRANTI: UNA RISPOSTA ALL'ASSESSORE LEGHISTA

on . Postato in In primo piano Liguria

 

 

 

 

Considerare i migranti turisti, e far pagare loro, o meglio a cooperative e associazioni che li ospitano, la tassa di soggiorno. Due euro e mezzo al giorno per ogni migrante accolto. E’ la proposta del comune di Genova, che con la prima giunta di centrodestra della sua storia e un assessore alla Sicurezza leghista, potrebbe essere la prima grande città a sperimentare una soluzione del genere per colpire il mondo dell’accoglienza e frenare gli arrivi dei richiedenti asilo.

Nel servizio di Repubblica Genova la risposta di Sandro Frega, responsabile Legacoopsociali Liguria. 

Partnership

abitare e anziani cecop cooplavoro diesis iris network