IN PIEMONTE LA CAMPAGNA STOP FALSE COOPERATIVE: QUOTA 1000

on . Postato in In primo piano Piamonte

 

 

 

 

 

Martedì 30 giugno, a Palazzo Civico, in occasione della seduta congiunta delle Commissione Legalità (presidente: Fosca Nomis) e Quarta (presidente: Guido Alunno), l'Alleanza delle Cooperative del Piemonte ha presentato al Comune di Torino e alla stampa la proposta di legge di iniziativa popolare contro le false cooperative. Un importante occasione di confronto sul tema della legalità.

"Siamo lieti – ha detto Giancarlo Gonella, presidente Legacoop Piemonte e Alleanza delle Cooperative del Piemonte – dell'adesione della Commissione Legalità, degli amministratori comunali e di Avviso Pubblico alla nostra proposta, già presentata ben prima dell'inchiesta Mafia Capitale. È una battaglia di tutte le Istituzioni per salvaguardare un patrimonio importante per l'economia e la società".
"Non è scontato che un'Amministrazione locale scelga di affrontare il tema della legalità, anche con un'apposita Commissione" – ha affermato Fabrizio Ghisio, direttore ConfCooperative Torino.
"Oggi nessuno è vaccinato contro l'illegalità – ha dichiarato Fosca Nomis – e per questo è fondamentale che le Istituzioni siano al fianco degli imprenditori onesti e promuovano iniziative per tutelare la leale concorrenza e i diritti di lavoratrici e lavoratori".
"Siamo in una fase – ha dichiarato Guido Alunno – in cui si rischia di screditare l'intero sistema delle cooperative, fondamentale per l'economia piemontese e nazionale. C'è una battaglia culturale da vincere per la legalità e la piena correttezza di chi opera nel settore".
Oltre ai presidenti delle due Commissione, alla vicepresidente della Comm. Legalità Paola Ambrogio e a numerosi consiglieri comunali, hanno firmato oggi per la proposta di legge anche il sindaco Piero Fassino, il vicesindaco Elide Tisi, gli assessori Ilda Curti, Domenico Mangone ed Enzo Lavolta e il vicepresidente del Consiglio Comunale Gioacchino Cuntrò.
A poche settimane dall'avvio della Campagna in Piemonte sono state raccolte già più di mille firme.

Partnership

abitare e anziani cecop cooplavoro diesis iris network