S.O.S. Alessandria, l'imperativo è fare presto!

on . Postato in In primo piano Piamonte

 

IL GRIDO DI ALLARME DELLE COOPERATIVE

13 dicembre ore 11.00 Assemblea pubblica ad Alessandria

Amministrazione Comunale insolvente, 17 cooperative in credito di 10 milioni di euro sull'orlo del default. A rischio servizi ai cittadini e 1.000 lavoratori

Dopo aver denunciato la situazione drammatica riguardante i mancati pagamenti da parte del Comune di Alessandria, del CISSACA, dell'AMIU e di SITAL le tre centrali di rappresentanza delle cooperative alessandrine, Confcooperative, Legacoop e Agci, unite nell'Alleanza delle Cooperative Italiane, hanno indetto un'assemblea pubblica per domani, 13 dicembre, alle ore 11,00 ad Alessandria.

Obiettivo è sensibilizzare la cittadinanza sulla grave situazione in cui versano tutte le cooperative della provincia di Alessandria. Lanciare un grido di allarme e una richiesta pressante per il riconoscimento del pagamento di quanto dovuto per i servizi erogati. Finora non c'è stata alcuna risposta. continua a crescere l'indebitamento dell'amministrazione che a oggi ammonta a circa 10 milioni di euro.

Le cooperative hanno dimostrato senso di responsabilità: assicurando i servizi alla cittadinanza; mantenendo l'occupazione ai lavoratori; garantendo la regolarità dei pagamenti dei contributi e degli stipendi fino ad oggi.

Il grado di indebitamento delle cooperative non consente più di continuare:

gli stipendi di novembre e le tredicesime mensilità non saranno corrisposte, così come non sarà possibile pagare i contributi previdenziali, Imu e imposte in genere.

Le 17 cooperative occupano più di 1.000 lavoratori, in particolare le cooperative sociali di tipo "B", che occupano soggetti appartenenti alle fasce più deboli, e le cooperative sociali di tipo "A", che occupano lavoratori, in maggioranza donne, appartenenti per lo più a nuclei "monoreddito".

Il mondo della cooperazione si chiede cosa sarà dei cittadini raggiunti dai servizi erogati e cosa sarà dei 1000 lavoratori impegnati. S.O.S. Alessandria, l'imperativo è fare presto!

 

Partnership

abitare e anziani cecop cooplavoro diesis iris network