Convegno: il coordinatore, nuovo motore dello sviluppo dell'impresa sociale

on . Postato in In primo piano Veneto

Il 28 settembre si è svolto presso la sede di Legacoop Veneto a Marghera (VE) il convegno dal titolo “Il coordinatore: il nuovo motore di sviluppo dell’Impresa Sociale”.Durante il convegno Fabrizio Collauto, ricercatore Isfid Prisma, ed Eliana Pellegrini, ricercatrice Workopp Spa, hanno illustrato i risultati della ricerca per rilevare le competenze informali e non formali nelle cooperative sociali. I dati elaborati e il metodo di lavoro utilizzato, che sono stati raccolti in un volume, sono stati successivamente discussi, con la moderazione di Ferdinando Azzariti, consulente, da Emilia Carlucci, Presidente Cooperativa Sociale Rochdale, da Franco Moretto, Direzione Servizi Sociali Regione Veneto, da Giovanni Facchinetto, Presidente Cooperativa Sociale Rosa Blu, Antonio Bombara, Responsabile Area Sanitaria Cooperativa Sociale Azalea, da Matteo Belli, ricercatore Workoop, e da Loris Cervato, Responsabile Settore Sociale Legacoop Veneto e Vice Presidente Isfid Prisma.
“E’ stato un convegno importante”, sottolinea Loris Cervato, “a conclusione di un progetto di ricerca dal titolo Oltre le competenze nel lavoro sociale, durato 15 mesi e che ha messo in evidenza uno strumento utile per rilevare le competenze informali e non formali nei vari settori di attività.
“Siamo partiti con il sociale, consapevoli che la materia è in continua evoluzione e necessita di aggiornamenti periodici, soprattutto nell’organizzazione dei servizi alla persona.
Per questo abbiamo puntato sulla figura del coordinatore, che ricopre un ruolo chiave nell’organizzazione complessa di un servizio sociale.
Durante il convegno, conclude Cervato, abbiamo avuto modo di confrontarci con la Regione Veneto, con altre esperienze regionali e con le cooperative che per prime hanno testato questo modello di rilevazione. Le indicazioni che ci sono pervenute sono positive rispetto alla possibilità di continuare l’iniziativa e anche di replicarla in altri settori e territori.”

Partnership

abitare e anziani cecop cooplavoro diesis iris network